Designer e brand raccontano le collezioni scelte per allestire lo spazio di Tortona 31

12/05/2016 – Cosa succede ad Archiproducts Milano? Se lo sono domandato in molti. Soprattutto coloro che durante la Milano Design Week non hanno avuto modo di visitare la location per una preview dell’ambizioso progetto. Si tratta del primo spazio milanese di co-net-working: la grande casa di via Tortona 31 che abbiamo allestito in collaborazione con 25 brand internazionali e ufficialmente inaugurato il 12 aprile scorso.

Nella speciale cornice di un grande appartamento di inizio secolo con terrazzi, soffitti decorati e pavimenti antichi in legno di rovere a spiga, abbiamo disegnato uno spazio super accogliente lavorando a stretto contatto con Desalto, Saba Italia, Vibia, Ton, NORR11, Ethimo,Simes, Alpes Inox, Vitrum, Hey Sign, Dieffebi, Kriska Décor,Stellar Works, Buxkin, Roofingreen, Royal Botania, Velux,Kiasmo, iittala, Kristalia, Konstantin Slawinski, Mara, Liuni,Wood-Skin e Brompton Junction Milano. Con loro abbiamo creato un luogo magico e pieno energia che, già durante la Milano Design Week, ha dato vita a nuove importanti collaborazioni e amicizie.

Ma cosa è successo in questo spazio durante la settimana milanese del design? E quali future attività lo animeranno?

Dall’11 al 17 aprile abbiamo accolto oltre 12mila tra architetti e brand da tutto il mondo; abbiamo ospitato la stampa internazionale ed organizzato serate con aperitivi gourmet in collaborazione con lo chef stellato Felice Sgarra e il suo team Umami.

Le nostre troupe hanno intervistato designer e brand sulle collezioni che abbiamo scelto per vestire lo spazio di Tortona 31.

Diego Grandi, autore del pattern grafico in catene di alluminio che ha rivestito la facciata, ha raccontato del suo incontro con Archiproducts grazie al quale ha scoperto Kriska Decor, il brand spagnolo che produce le catene in alluminio anodizzato.

Abbiamo chiesto a Toan Nguyen di spiegare l’idea alla base del progetto Algorithm, la lampada a sospensione a LED in vetro soffiato che ha disegnato per Vibia e che abbiamo scelto per arredare e illuminare la reception di Archiproducts Milano.

Con Marc Sadler siamo entrati nel mondo Simes, con un focus sul segnapasso in cemento Ghost, che ha illuminato l’area all’esterno allestita dentro il cortile di Opificio 31.

Emilio Nanni, Sergio Bicego e Paolo Grasselli hanno illustrato le collezioni che ciascuno di loro ha disegnato per Saba Italia. Nanni ha raccontato della collezione ZIGGY ampliata quest’anno con il tavolino realizzato in materiali da esterno; con Bicego abbiamo discusso della fortunata collezione di divani New York, che nello spazio di Archiproducts Milano è risultata perfetta nella versione in velluto verde; mentre Grasselli ci ha presentato la novità assoluta di quest’anno, la collezione outdoor Grace che con il suo delicato gioco di pieni e vuoti disegnato da anelli in metallo è stata protagonista di una della due terrazze.

Il designer Giona Scarselli alla guida dello studio fiorentino E-GGSinsieme a Gaia Giotti e il Marketing Manager di Ton Jan Juza hanno spiegato il significato dell’installazione ‘Keeping the balance for over 150 years’ dedicata alla collezione Leaf.

Jesper Sjoelund, co-founder di NORR11, ha illustrato gli arredi scelti per lo spazio di Tortona, inconfondibili per le linee pulite, i materiali naturali e la contaminazione di stili  che contraddistingue tutte le collezioni del brand.

Sawako Ogitani di Miyake Design Studio ha presentato lacollezione disegnata da Issey Miyake per iittala.

Mathias Hey, Ceo di Hey-Sign, ha raccontato della partecipazione ad Archiproducts Milano con l’installazione al piano terra dedicata all’isola acustica in feltro di lana Wave

Grandissima curiosità hanno destato i pannelli fonoassorbenti in pelle e cuoio riciclati di Buxkin, che assicurano il confort acustico nello spazio di lavoro di Archiproducts Milano.

Contenitori e scrivanie che allestiscono la stessa stanza sono tutti arredo ufficio firmati Dieffebi. Alberto De Zan, Ceo dell’azienda, ha presentato i sistemi modulari Dot Box disegnati da Hangar Design.

Cos’è Archiproducts Milano
Archiproducts Milano è un hub dove brand, architetti e designer in cerca di ispirazioni e opportunità si incontrano per lavorare e fare networking. È pensato come luogo espositivo, ma soprattutto come spazio di lavoro condiviso, dove le attività non sono meramente orientate alla vendita ma sono piuttosto dedicate alla conoscenza dei prodotti e all’approfondimento dei temi legati alla progettazione, in una logica di scambio di informazioni, contatto diretto e contaminazione.

Le attività in programma
Sono numerose e diverse le attività che lo spazio ospiterà a breve: shooting fotografici, workshops, presentazioni di prodotto, meeting e aperitivi. Tutte attività di networking e di lavoro in un ambiente informale e intimo, quasi domestico.

In questi giorni è in corso il primo workshop di progettazione con la luce naturale previsto nell’ambito del programma “Rethink the day Light” promosso da Velux, con 20 studi di architettura da tutta Italia.

Seguiranno sessioni di Web Marketing per l’architettura e il design, workshop di fotografia di architettura e di interior; shooting fotografici a cura di famosi brand della moda.

Nei primi giorni di giugno sarà presentata la nuova collezione di ceramiche d’arte Bardelli, durante una serata per architetti e stampa di settore, con musica e food design.
Dal 6 al 10 giugno, in concomitanza con la Social Media Week di Milano, che sarà ospitata per la prima volta da BASE, organizzeremo dei workshop su social media strategy per il Design e per l’architettura, con aperitivi open.
Il 7 giugno sarà presentato alla stampa specializzata il nuovo citofono superconnesso di Bticino.

Ma questo è solo l’inizio. Siamo pronti ad incoraggiare ancora tante sinergie per creare sistema e fare rete in un distretto di Milano, la nuova Zona Tortona, che sorprenderà per la sua capacità di attrarre energie creative!

imm_NL_milano_700x500

Marc Sadler © Archiproducts

Marc Sadler © Archiproducts

Paolo Grasselli - Emilio Nanni © Archiproducts

Paolo Grasselli – Emilio Nanni © Archiproducts

Paolo Grasselli © Archiproducts

Paolo Grasselli © Archiproducts

Rune Krøjgaard © Archiproducts

Rune Krøjgaard © Archiproducts

Rune Krøjgaard - Vincenzo D'alba © Archiproducts

Rune Krøjgaard – Vincenzo D’alba © Archiproducts

Kiasmo's bag © Archiproducts

Kiasmo’s bag © Archiproducts

Diego Grandi © Archiproducts

Diego Grandi © Archiproducts

Diego Grandi © Archiproducts

Diego Grandi © Archiproducts

Kiasmo © Archiproducts

Kiasmo © Archiproducts

Ton, Keeping the balance © Archiproducts

Ton, Keeping the balance © Archiproducts

Archiproducts Milano © Archiproducts

Archiproducts Milano © Archiproducts

Wilma Dijkgraaf, Buxkin © Archiproducts

Wilma Dijkgraaf, Buxkin © Archiproducts

Archiproducts Milano © Archiproducts

Archiproducts Milano © Archiproducts

Archiproducts Milano © Archiproducts

Archiproducts Milano © Archiproducts

Mathias Hey, CEO of Hey Sign © Archiproducts

Mathias Hey, CEO of Hey Sign © Archiproducts

Marc Sadler © Archiproducts