Paolo Castelli ad Archiproducts Milano: Design tra arte, etica e sostenibilità

Ad Archiproducts Milano, il team di Paolo Castelli ha incontrato gli Ambassador per raccontare loro di un percorso iniziato oltre 140 anni fa. Una storia, un modo di fare e di pensare l’arredo.
Durante l’evento, gli Architetti e gli Interior Designer del programma trade di Archiproducts hanno potuto immergersi nel racconto della filosofia di Paolo Castelli e conoscere meglio il percorso progettuale delle linee di arredo Inspiration, Greenkiss e Morandi Collection.


L’incontro ha rappresentato un momento di cui tutti sono stati protagonisti. Ogni partecipante ha raccontato le proprie esperienze, il proprio approccio alla progettazione, in uno scambio che si è rivelato un momento di arricchimento per tutti.

Questo primo incontro – preludio di una serie – è stato un momento importante, che ha dimostrato ulteriormente come per Paolo Castelli il dialogo e il confronto con i progettisti siano uno dei tratti distintivi dell’azienda.

IED, lo shooting ad Archiproducts Milano

IED torna ad Archiproducts Milano. Anche quest’anno, gli studenti del corso di Interior Styling & Trends hanno seguito la progettazione di uno shooting presso gli spazi di via Tortona 31.

L’esercizio prevedeva la realizzazione di un set utilizzando i prodotti presenti nelle stanze dello showroom, costruendo concept, storytelling e layout di progetto. Sotto la supervisione dei docenti Simona Marzoli e Omar Sartor, gli studenti sono stati divisi in due gruppi, dando vita ad un racconto visivo estremamente suggestivo.

Il primo gruppo di studenti – composto da Jeanie Lochhead, Arianna Scinocca, Valentina Piacentini e Jessica Zorzin – ha scelto di interpretare e rappresentare uno scenario immaginato che, attraverso la composizione di pochi e accurati elementi, ricrea la sensazione di entrare in un nuovo ambiente. Il punto di vista è quello di un osservatore che, poco prima di varcare la soglia, si sofferma su una sola porzione della scena mentre, con l’immaginazione, inizia a completare lo spazio non ancora visibile, immergendosi in esso.

Il secondo gruppo, composto dagli studenti Chiara Rinaldi, Simone Garrisi, Elisa Piras e Claudia Fontana, ha puntato sulle forme non convenzionali, le cromie decise e lo stile contemporaneo del tappeto Polia Shape di Toulemonde Bochart, che ha ispirato i due scatti. Un’immagine irriverente e di rimando pop che rappresenta una scena inusuale in un interno milanese. 

In contrasto, uno scatto ordinato in cui il prodotto è il protagonista.

Archiproducts Milano 2021: Future Habit(at)

In un mondo post-pandemia tecnologia e ‘cocoon’ costruiscono gli spazi dell’abitare

Work in progress per il nuovo layout di Archiproducts Milano! Lo spazio di via Tortona 31 si prepara a presentare il nuovo progetto di allestimento dal tema “Future Habit(at)”. Frutto della collaborazione con lo Studio Salaris, il progetto dell’edizione 2021 vede la partecipazione di oltre 60 brand internazionali, tutti entusiasti e pronti a ripartire dopo un anno estremamente faticoso. Le porte saranno nuovamente aperte al pubblico entro il mese di aprile.

In un mondo post-pandemia, in cui il confine tra casa e spazio di lavoro si dissolve, come può l’interior design definire il “nuovo normale” e costruire l’abitare del futuro? Future Habit(at) mette in scena una nuova interpretazione dell’abitare, dove le parole chiave sono tecnologia, sempre più silenziosa e spoglia delle interfacce tradizionali, per migliorare il nostro modo di vivere e lavorare, e spazi cocoon come occasioni di intimità negli spazi comuni.

La presentazione ufficiale del layout Archiproducts Milano 2021 è in programma nelle prossime settimane, nell’ambito di un rinnovato calendario che non è più necessariamente scandito dai grandi eventi del design. Se negli anni passati era la settimana milanese del design a scandire i tempi di inaugurazione e presentazione ufficiale dello spazio di via Tortona al pubblico, oggi ci troviamo di fronte ad uno scenario differente. Gli stop intermittenti che nell’ultimo anno sono stati causati dall’emergenza Covid 19 ci conducono ad una nuova modalità organizzativa, che si fa più rispettosa dei tempi e delle esigenze particolari di ogni singola azienda, all’interno di precisi e individuali percorsi di ricerca e sviluppo. Rispetto al passato, crediamo oggi nella preziosità di eventi più specifici, che abbiano come driver principale la qualità del tempo e la tipologia degli incontri, anche con numeri ridotti di partecipanti ma supportati da una strategia digitale collegata. L’edizione 2021 di Archiproducts Milano prende il via da questa nuova prospettiva.

Spazi ‘cocoon’. L’abitare si presta a nuove interpretazioni, tra intimità e condivisione
In un momento in cui viene meno il confine tra casa e spazio di lavoro, si modifica anche il design. In un mondo post-pandemia il design acquisisce un ruolo centrale nella definizione del “nuovo normale”. Se la casa si è trasformata in home office, l’ufficio – dove oramai tutti non vediamo l’ora di tornare – diventa un luogo ibrido, dove le scrivanie lasciano spazio a nuove aree pensate per la condivisione, che in questo momento ci manca come l’aria. Nella progettazione degli spazi del futuro l’obiettivo non è dunque solo distanziarci dagli altri, ma condividere lo spazio in modo nuovo.

Ad Archiproducts Milano questo modo nuovo si traduce in elementi ibridi di aggregazione, cucine che diventano tavoli coworking, pareti abitabili e spazi cocoon.

Il termine inglese cocoon significa bozzolo, mentre il verbo si traduce in coccolare, proteggere: i ‘cocoon’ sono spazi dove ritrovare la propria intimità nei luoghi pubblici.
Tutte le stanze del building di via Tortona accolgono dei ‘cocoon’, che si traducono in archi abitabili – che ospitano uomini e tecnologia – oblò interattivi con cuffie e tablet, rivestimenti a parete che diventano architetture abitabili, e isole ufficio negli ambienti più ampi.

Gli archi abitabili diventano anche simbolo grafico della nuova facciata realizzata con catenelle in alluminio anodizzato.

La tecnologia si dematerializza
La rinnovata attenzione agli ambienti che viviamo e il “salto” tecnologico e digitale verso cui il covid-19 ci ha spinti portano oggi ad apprezzare ancor più che in passato una casa smart. L’ottimizzazione di illuminazione, clima o sicurezza contribuisce senza dubbio ad un sempre più auspicato miglioramento della nostra quotidianità.

In che modo oggi la casa intelligente può prendersi cura di noi? E come l’interior design può includere nel suo linguaggio la continua e veloce evoluzione degli strumenti digitali, al fine di renderli umani e non impattanti, e creare spazi in cui l’uomo possa vivere e lavorare interagendo naturalmente con la tecnologia?

Nello Smart Apartment ospitato negli spazi di Archiproducts Milano si può fare diretta esperienza dell’efficacia di domotica e oggetti smart nell’aiutarci a mantenere la giusta concentrazione e produttività. Come? Permettendoci di impostare timer, promemoria, ritmi che delineano buone abitudini e ci aiutano a mantenerle.

Sempre meno evidente, la tecnologia si dematerializza, spogliandosi delle interfacce tradizionali, per diventare silenziosa e lasciare posto alla creatività e alla sperimentazione nel progetto. Oggetti e materiali sono le nuove interfacce intelligenti tra l’uomo e lo spazio, per vivere e abitare con intelligenza la casa, l’ufficio e la città. Ad Archiproducts Milano si può sostare in oblò interattivi con cuffie e tablet per vivere una nuova esperienza domestica digitale; la cucina diventa intelligente, con frigoriferi e forni smart e piani interattivi; semplici pannelli di legno con display touch diventano interfacce per sistemi domotici.

Archiproducts Milano 2021 è manifesto dell’abitare gli spazi del futuro: un percorso interattivo e multimediale alla scoperta del lato soft della tecnologia e di un rinnovato modo di intendere la condivisione degli spazi, in una ‘nuova normalità’ all’insegna di sostenibilità, estetica e comfort.

Partner

Abitex, Ambientec, Andlight, Astro Lighting, Bedont, BloomBoom, Braun, Bticino, Buzzispace, Cedit – Ceramiche d’Italia, D’Armes, Desalto, Dooor, Econyl, Elmar, Faema, Florim, Framery, Garda, Hobby Flower, Interna8, Kriskadecor, Midgard, Milla&Milli, Netgear – Meural, Novacolor, Olimpia Splendid, Paola Paronetto, Paolo Castelli, RE-volt, Samsung, Scirocco H, Serge Mouille, Silentlab, Slayer, Steininger, Tapis Rouge, Toscanini, True Design, Velux

Technical partner

Arredo Creativo, Alcarol, Centrsvet, Dimensione3, Detale, Dlimit, Flos, Gypsum, Heymat, Italian Converter, Kelly Wreastler X Lee Jofa, Knauf AMF, Linvisibile, La Cimbali, Mui Lab, Noho, Object Carpet, Officinarkitettura, Sarawagi, Strackk, 101 Caffè

Media Partner

Pinterest

Boglioli presenta la nuova collezione FW21 negli spazi Archiproducts Milano

Armonia cromatica tra la selezione di arredi di via Tortona 31 e la collezione di abiti Boglioli

Tradizione e innovazione. Questo, il codice genetico della Casa Sartoriale Boglioli: una realtà industriale capace di interpretare “i saperi” dell’arte manifatturiera italiana con spirito avanguardistico e rivoluzionario.

Per la collezione FW21, il brand del fashion sceglie Archiproducts Milano. Il risultato è un allestimento all’insegna dell’armonia dei colori degli arredi esposti nella location e della collezione di abiti Boglioli.

In un momento travagliato e incerto come questo, Boglioli presenta una collezione senza tempo, realizzata a mano in Italia ma rivolta ai clienti di tutto il mondo.

Nella nuova collezione Boglioli c’è la stessa voglia di autenticità che ha caratterizzato gli anni 50 e 60, quando i vestiti erano la massima espressione del proprio modo di essere e il guardaroba rompeva i classici schemi per crearne di nuovi: più liberi, meno convenzionali, con l’utilizzo del colore e suggestioni riprese da lontano.

Colori che spaziano dal verde al crema, dall’antracite al bruciato per toccare anche tonalità più calde come il tabacco e le sfumature dei beige. Immancabili le sofisticate gradazioni dei blu, dall’ottanio fino ad arrivare agli azzurri polvere.

I tessuti sono morbidi e avvolgenti: lane 14 micron, cachemire tinto in capo, velluti, tencel mischiati con lane e con cotoni vengono utilizzati per creare giacche decostruite e impalpabili. Principe di Galles, pied-de-poule, vichy, resche, gessati sono sviluppati su flanelle e shetland, ma vengono lavati e alleggeriti per raggiungere la morbidezza che da sempre contraddistingue il brand. Il tessuto assume piu` di una ‘vita’, utilizzato trasversalmente per creare sia la giacca, che la camicia e i pantaloni.

Una collezione atemporale, progettata con criteri di qualità che la rendono duratura nel tempo, con linee classiche e minimali che ne fanno un passe-partout indispensabile per ogni guardaroba.

Vieni a trovarci in via Tortona 31 e scopri la nostra selezione di prodotti “ready to shop”!

Archiproducts NEXT, il design torna live durante Milano Design City

Dal 28 settembre al 10 Ottobre 2020 gli spazi di Archiproducts Milano in via Tortona 31 ospitano Archiproducts NEXT, un’occasione di incontro tra professionisti del settore per parlare di scenari contemporanei e futuri del design e dell’architettura.

Il tema è “Future Habit(at)” e sarà affrontato attraverso lesson e talk tenuti da esperti che si alterneranno ai workshop dei Project Days, in due settimane ricche di eventi online e offline.

 

Milano, settembre 2020 – Voluto e pensato da Archiproducts e organizzato con il contributo di Pinterest, IED, UNA PrHub e MiRò Comunicazione, l’evento Archiproducts NEXT si inserisce tra gli appuntamenti imperdibili di Milano Design City, la nuova manifestazione del Comune di Milano che riporta il design “live” per rilanciare la città come punto di riferimento internazionale per la cultura del progetto. Insieme anche a Tortona Rocks  l’intento è quello di far tornare le persone nella zona Tortona grazie a un palinsesto di eventi interessanti.

 

Cos’è Archiprodutcs NEXT 

è il nuovo format Archiproducts Milano, due settimane ricche di eventi online e offline, un’occasione di incontro tra professionisti del settore per parlare di scenari contemporanei e futuri del design e dell’architettura. Il tema di questa prima edizione è “Future Habit(at)”, nuovi spazi per nuove abitudini dove vivere, lavorare, muoversi e relazionarsi. La rivoluzione in atto richiede agli spazi di adattarsi alle nuove abitudini digitali. Le attuali esigenze del mercato impongono agli stakeholder di reagire strategicamente utilizzando tutti i canali e le opportunità del web per incontrarsi. Produttori, Distributori, Rivenditori, Progettisti, Consumer, diventano ora gli attori di un’unica piattaforma internet a disposizione di tutti. Come evolverà il design del futuro?

È questa la grande domanda a cui Archiproducts NEXT cerca di dare risposta, grazie al contributo di grandi esperti del settore che ogni giorno condurranno lesson, talk e workshop su vari aspetti del design.

Contribuiranno istituzioni come IED, UNA PRHub; aziende come Cambium Networks, Sixt, Zero Motorcycles, Alpiq, Trek; influencer come Roberta Borrelli di MAKE YOUR HOME, Carlotta Berta di UNPROGETTOAHPS Associazione Home Personal Shopper; gli architetti del network Ambassador e i nostri esperti sui temi digital marketing insieme a Furnichannel

Durante Archiproducts NEXT sarà lanciata per la prima volta la piattaforma di Daloom, la soluzione digitale ecommerce per i produttori del design. 

Archiproducts Project Days  

Durante le due settimane di evento gli Archiproducts Ambassador saranno a disposizione del pubblico dalle 9.00 alle 18.00 su appuntamento per offrire gratuitamente consulenza su progetti di interior e moodboard, vedere prodotti, cercare ispirazioni e provare novità virtuali per poter dare vita ai propri progetti d’arredo (su appuntamento offline e online). 

Pinterest sarà il partner digital utilizzato come strumento di ispirazione. Ogni giorno ci sarà anche un Instagram report condotto da FORO Studio (13 brand x 13 giorni) con notizie e approfondimenti su brand e prodotti di Archiproducts Shop.

Sarà possibile fare un’esperienza di Immersive Virtual Reality grazie a Visioninterne, il primo studio di interior design in Italia che, con il supporto tecnico di Immensive, permette di vivere in anteprima gli spazi e gli arredi della nuova casa in modo realistico. Attraverso il visore, i visitatori avranno la possibilità di vedere la preview del nuovo progetto di Archiproducts Milano 2021 realizzato in collaborazione con Studio Salaris. 

Gli studi che partecipano ai Project Days sono:

Studio Salaris

Filippo Chiesa Ricotti | GruppoTre

Stefano Manzini | Progetto DogMa

Luca Donzelli

Andrea Benedetti | Panificio Architecture Workshop 

Mariana Martini

Caterina Pilar Palumbo

Roberto Di Stefano | Studio CR34

Claudia Baldi | matstudio

Matteo Martini | Atelier M

Visioninterne

Ippolita Curto | Alima Studio 

Paolo Didonè

Studio Delrosso

Sofia Sarzano

Studio MABB

Houseaporter

Carlotta Berta | un progetto 

FORO Studio

AHPS – Home Personal Shopper

Partner dell’iniziativa: Pinterest, IED, UNA PRHub, Miro Comunicazione.

La partecipazione è gratuita e su prenotazione o appuntamento.

Via Tortona 31 è sempre più WHITE

Archiproducts Milano VIP lounge di WHITE Show per il secondo anno consecutivo

Il salone del womenswear ha animato Milano dal 20 al 23 Febbraio con una proposta internazionale mirata a valorizzare le piccole-medie imprese. Un mix equilibrato di artigianalità italiana (con i marchi selezionati da Confartigianato Imprese, esposti a Tortona 31) e il progetto Focus on Sicily (sempre in scena al Tortona 31-35). Il primo piano di Archiproducts Milano ha ospitato – per il secondo anno consecutivo – la VIP Lounge di WHITE Show, accogliendo buyer e professionisti per importanti momenti di networking.

Sfoglia la gallery dell’evento

Credits: Max De Martino

Grazie alla collaborazione con la Regione Sicilia – Assessorato delle Attività Produttive, con fondi dell’azione 3.4.1 PO FESR 2014/2020., WHITE ha presentato 41 marchi siciliani, in mostra nel Tortona Fashion District. Dopo una lunga attività di scouting condotta su tutto il territorio, WHITE ha individuato un panorama di aziende e realtà dal DNA artigianale, raccontate tramite una serie di foto e video.

Le campagne sono state scattate a Palermo all’interno di due dimore storiche di epoca liberty – Villino Florio e Villa Virginia Caruso – aperte per la prima volta. Le foto e i video realizzati verranno promossi attraverso tutti i canali di WHITE e di alcuni media partner selezionati.

“Tutte queste iniziative, unitamente all’attenzione che stiamo dando ai modelli produttivi, premieranno le aziende Made In Italy e daranno ulteriore valore al saper fare italiano, dimostrando che il low cost sta ormai cedendo perché non è più sostenibile, sotto molti punti di vista”, spiega Massimiliano Bizzi, founder di WHITE.

Continua l’Assessore alle Attività produttive della Regione Siciliana Girolamo Turano: “La moda siciliana è un settore in crescita e dalle straordinarie potenzialità come dimostrano i numeri delle imprese selezionate per WHITE Milano. La collaborazione con WHITE fa parte della più ampia strategia della Regione Siciliana che punta a sostenere le imprese nell’affrontare con successo la sfida dell’internazionalizzazione in un mercato sempre più competitivo e selettivo che però apprezza il made in Italy e in particolare il made in Sicily”

Tra i brand di abbigliamento coinvolti, Cettina Bucca, Asciari, Sartoria Maqueda, Bellino, Eugenio Vazzano, Gullo Filati, La Vie en Rosalia, DueRRuote Abiti, Colori del Sole, Salvina Raniolo Pellicceria, MV Marianna Vigneri, MAD di Marzia Donzelli, Vuedu, Mollo Tutto, NN Couture, Filly Biz, Suahru, Bisso Milano, Mariella Gennarino Maison.

I marchi di accessori selezionati, invece, sono stati Salvatore Sardisco, 23é Limited Edition, Allù Jewels, Sicily Home Collection, Marinella Stornello BaroccOro Jewels, Federico Price, Filotessuto, Jadise, Kalliopecasa TM, Antoniani, Duci Jewelry di Martina Ciaccio, Roberto Intorre Gioielleria Contemporanea, Gate Trentuno, Vitussi, Gattacci, SpazioiF, Le Camene, Danima, Daniè made in Sicily, Tizzini, Giuliana di Franco Gioielli, Paola Parrinello Jewellery.

Sfoglia la gallery dell’evento

Credits: Max De Martino


Vuoi visitare il building, organizzare un evento o parlarci del tuo progetto?

Chiamaci
SCRIVICI
prenota un appuntamento


Oppure compila il form e ti ricontatteremo il prima possibile

    * Questi campi sono obbligatori.
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Resta aggiornato su eventi, nuovi arrivi e promozioni.

    About

    Archiproducts.com® is a registered trademark of Edilportale.com S.p.A. 
    VAT no. IT05611580720
    ROC 21492 | REA BA 429007 

    Legal

    Contattaci

    Via Tortona 31
    Lunedì – Venerdì
    9:00 – 13:00
    14:00 – 18:00

    Seguici sui social


    Copyright 2021 – Archiproducts Milano